Halo Wars 2 : Operation Spearbreaker

Halo Wars 2 : Operation Spearbreaker & Serina – recensione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come già detto nella recensione di Halo wars 2 che potete leggere qui, per questo fantastico capitolo della serie di Halo sarebbe uscito un DLC single-player.
Pochi giorni fa è stato, per l’appunto, pubblicato Operation Spearbreaker.
Voglio, quindi, portarvi una Recensione dettagliata del suddetto DLC, in aggiunta alla recensione di Serina, il nuovo ed ultimo Leader UNSC di Halo wars 2 presente nel Season Pass.

La storia

Questo DLC è ambientato poco dopo la fine della campagna di Halo wars 2.
I protagonisti in questo caso, non saranno gli Spartan della squadra rossa, ma bensì una squadra di ODST che se la dovrà vedere con un certo cacciatore non contento di essere leader solo nel PVP.

 

Serina

La nota IA della Spirit of Fire torna donandoci un brivido di freddo, proprio così , la cara Serina utilizza delle unità capaci di congelare e stordire il nemico.
Le sue abilità sono un miglioramento di quelle che Anders aveva su Halo Wars.
Trovo che sia un comandante molto utile riguardo al supporto, dato che le unità che congelano non faranno danni poi così considerevoli.
Affiancata ad un Leader come Decimus, Cutter o Atriox porta risultati devastanti (per il nemico, ovviamente)

 

Ovviamente per il prezzo che ha (11,99 euro in bundle il comandante Serina) non ci si poteva aspettare una campagna longeva, che ahimè, dura solo due missioni, le quali però si potranno gustare al massimo della sfida nella difficoltà leggendaria.

Attendiamo novità anche col DLC Awakening the Nightmare, in uscità in Autunno 2017.